La nicchia, la crosta e il rosmarino
Opera_09.pdf Carcere di Opera, febbraio 2010

UNA CURIOSITA': Quasi sempre i titoli dei nostri convegni appaiono inizialmente incomprensibili anche ai membri del gruppo. Individuato un tema stimolante per un convegno, la difficoltà a decifrarne il titolo -solitamente proposto dal coordinatore- costituisce per il gruppo un ulteriore stimolo a riflettere. Inoltre, il desiderio di contribuire a comprendere il titolo spinge ognuno a cercare di recuperare nella propria esperienza pezzi di realtà che possano diventare un racconto significativo da offire agli altri.

Invito

Se vuoi partecipare in modo attivo al convegno, è possibile inviare all'indirizzo mail moc.liamg|ten.enoissergsart#moc.liamg|ten.enoissergsart proprie fotografie che costituiscano una personale rappresentazione di uno di questi tre punti: Nicchie dentro le quali ognuno di noi tiene conservati o reclusi i suoi tesori dimenticati e/o le cose di cui ha paura; Croste ideologiche con le quali copriamo l’accesso alle nicchie suddette, per difendere un’identità più o meno forzata dentro la quale rimanere asserragliati; Rosmarino, cioè quegli odori che a volte ci guidano verso il recupero di ciò che teniamo, quasi dimenticato, dentro le nicchie.

Le immagini più rappresentative verranno affiancate a scritti sul tema provenienti dai detenuti del Gruppo della Trasgressione

Vai all'ultimo convegno di San Vittore

Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License